Al Museo con la SLA : Senza Limiti Artistici

Progetto
Il progetto consiste in una serie di visite guidate, con cadenza mensile, a Musei, Mostre, Chiese, Conventi e a luoghi di interesse storico e culturale della città di Firenze che AISLA Firenze offre gratuitamente ai suoi associati, malati di SLA e loro accompagnatori.

La scelta dei luoghi da visitare avviene con una programmazione fatta all’inizio dell’anno e riguardano temi come la sofferenza, la malattia, il trascorrere delle stagioni della vita, la maternità, la morte e molti altri proposti dagli stessi partecipanti.

Processo
La mission di AISLA Firenze è, in via prioritaria, quella offrire aiuto e sostegno alle persone con SLA e ai loro familiari residenti nel territorio fiorentino metropolitano.

Oltre ad un’assistenza domiciliare che vada a integrare e mai a sostituire l’assistenza socio-sanitaria da parte degli Ospedali e del Territorio, è necessario mantenere e stimolare interessi e passioni nelle persone con SLA, anche di tipo culturale e ricreativo, che avevano anche prima di ammalarsi o che possono scoprire e apprezzare pur avendo la SLA.

Da qui la prova in forma sperimentale per valutare la fattibilità e il feed back dei partecipanti, con la visita alla mostra ” Bellezza divina ” a palazzo Strozzi nel Dicembre 2015 che riscosse un grande successo di partecipazione e di gradimento.

E’ una terapia ormai comprovata a livello mondiale e i costi delle visite sono coperti da AISLA Firenze.

Il progetto ha quindi preso forma in modo struttura to con il nome “Al Museo con la SLA: Senza Limiti Artistici”