Ancora nessun commento

Un bilancio sulla Giornata Nazionale sulla SLA 2020

Un bilancio da AISLA Firenze sulle iniziative in occasione della Giornata Nazionale sulla SLA 2020.

Visibilità sulla malattia e sui bisogni delle persone con SLA e un’ottima partecipazione nonostante le difficoltà oggettive legate al Coronavirus. AISLA Firenze fa un bilancio sulla due giorni di sabato 19 e domenica 20 appena conclusasi.

La Caccia al Tesoro Florentia di sabato ha registrato quarantadue partecipanti che, divisi in dieci squadre, si sono sfidati sui tre percorsi scelti. Una delle novità più apprezzate dell’edizione di quest’anno è stato il percorso dedicato ai bambini: ventinove partecipanti in questo caso. Anche il riscontro in termini di donazioni è stato positivo: 950 euro raccolti. Complimenti ai vincitori: Sgarrupati per il percorso Dante, Hell-Hunters percorso Oltrarno e Mago di Oz percorso Lorenzo.

Domenica invece i volontari di AISLA Firenze erano presenti con un gazebo in via Calimala. Tanti amici di AISLA si sono fermati, tra cui alcuni familiari di persone con SLA diagnosticata da poco. Alcuni non conoscevano AISLA Firenze ma sono stati subito presi in carico dalla sezione. Anche in questo caso molte le donazioni: 560 euro raccolti. 

Indispensabile per la riuscita degli eventi la collaborazione offerta dalle Istituzioni. E in tal senso il pensiero va al Comune di Firenze, in prima linea con il patrocinio, e al Direttore degli Uffizi che ha permesso l’illuminazione della Loggia de’ Lanzi. L’iconica Loggia è stata illuminata di verde a cavallo tra sabato e domenica in occasione della Giornata Nazionale sulla SLA. 

La grande famiglia di AISLA Firenze si allarga sempre di più nel tessuto sociale della città. A cominciare dalla collaborazione con la Misericordia del Campo di Marte con un’ambulanza dedicata alle persone con SLA. Più di recente con la stipula di un protocollo con la Delegazione di Firenze della Croce Rossa Italiana per la consegna a domicilio di farmaci agli assistiti, sacche per l’alimentazione artificiale, spesa e accompagnamenti socio-sanitari.

Una delle ultime realtà a scendere in campo con AISLA è RE/MAX Ideale, agenzia immobiliare che cura Firenze, Empoli e San Giovanni Valdarno: tanti consulenti hanno preso parte in prima persona alla Caccia. Si è aggiunto anche lo Stabilimento Chimico Farmaceutico Militare di Firenze che ha donato il disinfettante per i partecipanti. Supporto prezioso anche quello di Radio Toscana e Radio Firenze che il venerdì precedente alla Caccia ha mandato in onda un utile indizio. Un grazie infine a Francesca Tofanari, giornalista e scrittrice, che ha donato una copia del suo ultimo giallo “In punta di sangue” ai partecipanti delle tre squadre vincitrici.

QUI il servizio andato in onda su TG Rai Toscana

Fotografie a cura di Mauro Celeghini

Invia un commento